Share

Anche 33 salme fra i migranti sbarcati stamane a Crotone

C’erano anche 33 salme assieme ai 593 migranti a bordo della nave “Phoenix”, che alle 8.30 di stamattina ha attraccato alle banchine del porto di Crotone. Le vittime sono quelle del triste naufragio avvenuto nei giorni scorsi al largo della Libia, dove hanno perso la vita diverse persone fra le quali anche decine di bambini. Al porto di Crotone, sono approdati complessivamente 468 uomini e 125 donne, provenienti prevalentemente da Somalia ed Eritrea, ma anche dall’Africa subsahariana. Le operazioni di accoglienza sono state coordinate dalla Prefettura di Crotone, coadiuvata dalle Forze dell’Ordine, dal personale del servizio Suem 118 e dai volontari. Presenti, naturalmente, gli operatori della Misericordia di Isola Capo Rizzuto che hanno offerto assistenza ai migranti, fornendo loro cibo per rifocillarsi e altri generi di conforto. Hanno inoltre offerto il loro contributo sul porto anche i volontari della Croce Rossa Italiana.
I migranti sono stati condotti tutti presso il Regional Hub di Sant’Anna e sistemati nei saloni preposti alla prima accoglienza. Nei prossimi giorni, invece, sarà attuato il piano di riparto predisposto dal Ministero dell’Interno che prevederà il trasferimento e lo smistamento dei suddetti migranti in altre regioni italiane.