Share

Concorso letterario, tre premi per la scuola paritaria

Si è conclusa lo scorso 30 la terza edizione del concorso letterario indetto dal comune di Isola Capo Rizzuto “Donna protagonista sempre, non solo per un giorno”, con la traccia unica “Il ruolo della donna nella società e nella famiglia, quale vorresti che fosse?”. Una manifestazione che anno dopo anno ha acquisto sempre più importanza ed è ormai divenuto un classico in prossimità della giornata nazionale della donna.

L’evento, quest’anno, ha visto il coinvolgimento dell’associazione “Leonardo Da Vinci”, che ha collaborato nell’organizzazione, la giuria è stata invece composta dalla professoressa Anna Carolei, dal professor Bruno Riillo e dal dirigente comunale alla pubblica istruzione Francesco Iorno. All’evento quest’anno non ha partecipato la scuola “Karol Wojityla”, un’assenza ingiustificata che ha visto negare ai giovani il diritto all’espressione su un tema delicato. A consegnare i premi, direttamente all’interno degli istituti interessati, è stato il vice sindaco Carmela Maiolo, accompagnato dall’Assessore Carmine Parisi, dall’ex Assessore Francesca Stillitano e dal presidente dell’associazione “Leonardo Da Vinci” Sandra Giglio, nel suo intervento il vice sindaco si è detto rammaricato per la mancanza di una festa premiazione: “Mi scuso per come avviene la premiazione, purtroppo per una serie di eventi non abbiamo potuto organizzare una festa, cosi come è avvenuto per gli altri anni. Prometto che l’anno prossimo faremo una grande festa e ripercorreremo tutte le edizioni precedenti anche perché sarà l’evento conclusivo visto che ci accingeremo a finire il mandato e vogliamo chiudere in bellezza. Inoltre, saranno coinvolte tutte le scuole della provincia”. La Maiolo si è poi soffermato sui singoli scritti: “Ho letto tutti i vostri temi, sono stata colpita e commossa, tutti elaborati personali nei quale traspare l’IO di ognuno e gli insegnamenti ricevuti, sia nella famiglia che nella scuola. A tal proposito non posso che elogiare i vostri professori in quanto hanno svolto un grande lavoro, trasmettendo il giusto messaggio che l’amministrazione intendeva far arrivare, il ruolo della donna nella società moderna quale DEVE essere. Vedete –continua l’amministratore- le battaglie combattute fin ora sono state tante, tutte vinte ma purtroppo ancora c’è tanto lavoro da fare insieme, si insieme a voi che siete il nostro domani. Dico questo anche perché, qualche giorno prima della fine del concorso, ho letto le dichiarazioni dell’europarlamentare polacco Janusz Korwin – Mikke che ha detto pubblicamente che è giusto che le donne abbiano un salario inferiore agli uomini a parità di lavoro e che non ricoprano ruoli importanti perché meno intelligenti, vengono i brividi a sentire tali affermazione nel 2017, sono rimasta indignata come donna e come politico, per questo dico che bisogna ancora lottare”- conclude – “ Ragazze voi siete il nostro futuro, a voi dico studiate, la cultura vi rende libere, non permettete mai a nessuno di dirvi che siete meno intelligenti o che non potete svolgere il lavoro che più vi piace, in quanto donne . Non permettete mai a nessuno di dirvi cosa fare, dove andare, come vestirvi o che corso di studio intraprendere, i consigli sono una cosa, le imposizioni un’altra, siate padrone della vostra vita, impegnatevi e date sempre il meglio di voi stesse.”
A seguire si è svolta la premiazione, prima nella scuola “Gioacchino da Fiore” che si è aggiudicata tutti i primi premi in gara: Per le prime medie ha vinto Maria Teresa Gualtieri; per le seconde Emily Lucia Rufolo e per le terze Antonia Paola Rocca; Tre secondi posti, invece, per la Scuola Paritaria: Denise Riilo per le prime medie; Dalila Ciamei per le seconde; Giacomo Mancuso per le terze.