Share

Rubati tre mezzi e attrezzatura di vario genere all’interno di un capannone

Un gravissimo episodio di criminalità si è registrato nella notte tra lunedì 22 e martedì 23 maggio, un gesto ignobile che rischia di buttare ulteriore fango su un territorio già ampiamente martoriato dalla stampa nazionale. Ignoti si sono introdotti all’interno di un capannone in gestione alla Misericordia di Isola Capo Rizzuto, adibito principalmente al rimessaggio delle automobili nelle ore notturne e quando sono fuori servizio, portando via beni per diverse migliaia di euro. I malviventi avrebbero da prima manomesso il cancello principale che porta all’aria esterna del capannone, per poi intrufolarsi all’interno divellendo una porta laterale. Una volta dentro hanno caricato quanto più possibile un furgone, un camion e un’autovettura dell’associazione, per poi aprire il cancello e dileguarsi con gli stessi mezzi. Ad accorgersene questa mattina sono stati gli operatori della Misericordia che come di consueto si erano recati sul posto per prevalere i mezzi per i servizi giornalieri. Immediatamente sono stati allertati i Carabinieri, gli amministratori giudiziari e il commissario interno Gionata Fatichenti, è stato proprio quest’ultimo, poi, a sporgere ufficialmente regolare denuncia contro ignoti.

Di seguito ecco l’elenco completo dei beni sottratti illecitamente:

1 Iveco Daily, targa DY 048 YH
1 Iveco Stralis targa CY 544 BY
1 Mitsubishi Pajero targa AX 526 DF
1 Gruppo elettrogeno 2kw benzina
1 Gruppo elettrogeno 3kw benzina
2 Gruppo elettrogeno 3kw Gasolio
1 Cisterna gasolio 3 litri
1 Sollevatore auto
2 Cassette per attrezzi
2 Trapani
1 Martello elettrico
1 Taglia siepe
1 Decespugliatore
2 Gomme ducato
2 Caricabatterie
3 Seghetti alternativi
1 Macchina fotografica
Quadri elettrici più bobine
Vari cavi elettrici con prolunghe
Attrezzi vari