Da circa venticinque anni, la Misericordia di Isola Capo Rizzuto ha cercato di andare incontro alle problematiche del proprio paese installando, amministrando e svolgendo servizi che potessero in qualche modo fare il bene del paese. Le sfide etico-sociali che questa associazione ha raccolto in tutto questo tempo sono state molteplici, quasi a testimoniare la necessità di cambiamento del nostro territorio. Una di queste sfide è stata quella di portare ad Isola di Capo Rizzuto un Servizio Sanitario d’Emergenza..

Ma 25 anni fa, pensare ad un servizio sanitario del genere era considerato un’utopia.

Oggi, grazie ai tanti sacrifici svolti da questa associazione, il territorio di Isola di Capo Rizzuto ha finalmente realizzato questo sogno. Infatti, nel Luglio del 2004, la Misericordia di Isola C.R. è riuscita a stipulare una convenzione con il 118 di Crotone, garantendo la copertura H 24 di tale servizio.

Un servizio sanitario che tanti paesi vorrebbero avere e che Isola invece ha!! Ma scendiamo nei particolari, spiegando cos’è il 118 e soprattutto cosa vuol dire avere una convenzione con esso.

Il 118 può essere definito come il numero di telefono da digitare nella necessità di un’ambulanza. Quando si chiama il 118 risponde una Centrale Operativa ovvero un luogo dove personale addestrato gestisce le richieste di soccorso sanitario da parte dei cittadini. Il concetto di Centrale Operativa per il coordinamento delle richieste di soccorso è un concetto abbastanza recente per la realtà italiana. Infatti prima del 1992 in Italia le chiamate di soccorso venivano gestite in maniera molto “grossolana” a seconda della regione e del paese. Il cittadino memorizzava un numero di telefono, di solito quello della Sede del gruppo di Volontari del Soccorso a lui più vicino, che componeva in caso di necessità. Spesso, nella mancanza di un unico numero di telefono, il cittadino si rivolgeva alle Centrali Operative della Polizia, dei Carabinieri o dei Vigili del Fuoco. Dal 1992, anno in cui è entrata in vigore la Legge che regola gli argomenti in materia di soccorso extra-ospedaliero, tutto questo è cambiato creando il numero unico del 118 e creando tutta una serie di Centrali Operative per il coordinamento del soccorso pre-ospedaliero. E qui entrano in gioco le convezioni con le varie associazioni di volontariato(nel nostro caso la Misericordia). Il loro compito è quello di riferire alla Centrale Operativa ciò che vedono e sentono sul luogo del soccorso. In altre parole sono gli occhi del 118, il quale organizza le eventuali manovre di soccorso affidandosi alla formazione professionale dei volontari, garantendo indice di sicurezza per chi chiede aiuto e professionalità per chi invece lo dà.

Allo stato attuale, il -servizio sanitario 118 emergenze e trasporti-, sito in Piazza del popolo, vanta la presenza di 12 dipendenti.autista soccorritori e 12 operatori per servizio di trasporti e dializati nel territorio di crotone.

 Ogni turno è composto da due dipendenti. Le turnazioni, che devono coprire le 24 ore giornaliere, vengono così composte :

Mattina( 07,00 – 14,00) Pomeriggio( 14,00 – 21,00) Notte(21,00 – 07,00) Smontante—riposo

Alla guida del settore troviamo la figura di Cosentino Salvatore .

Il settore ha subito intrapreso la strada della continuità del servizio garantendo sempre serietà e fiducia verso i dipendenti-volontari di Piazza del Popolo. E questa fiducia è stata ricambiata subito in maniera splendida da codesti dipendenti, che hanno trovato nell’impegno e nella dedizione a tale servizio la loro ragione di vita.

Numeri utili per servizio di trasporto con ambulanza

Responsabile e coordinatore servizio emergenza e trasporti secondari Salvatore Cosentino 320/3177/311

Numero sede misericordia 0962/792056 e fax .

Indirizzo mail ambulanza@misericordiaisola.it