Share

Secondo migrante morto per denutrizione

Un altro ragazzo migrante di circa 20 anni, etiope, sbarcato domenica sera nel porto di Vibo Marina insieme ad altri 600 profughi, è deceduto stamani all’ospedale di Vibo Valentia per le gravissime condizioni in cui era arrivato. I medici del presidio sanitario hanno fatto di tutto per salvarlo ma gli sforzi si sono rivelati vani. Il quadro clinico era compromesso già all’arrivo a causa della denutrizione e della disidratazione sofferte durante la traversata del canale di Sicilia. Il ragazzo per circa una settimana ha bevuto l’acqua salata del mare che ha provocato serie ripercussioni sul suo stato di salute. È il secondo migrante extracomunitario che muore nel giro di 24 ore dopo lo sbarco di domenica. L’altra notte infatti era toccato ad un 15enne, anche lui etiope. I profughi sbarcati a Vibo da nave “Diciotti” della Guardia Costiera, erano stati soccorsi nel canale di Sicilia. In condizioni simili ai due giovani morti ci sarebbero altre 18 persone